Gli infortuni di Sau e Schiattarella e il precedente di Maggio e Nocerino

Foto di Saverio Minicozzi

Marco Sau a La Spezia non ci sarà al pari dell’altro infortunato eccellente Pasquale Schiattarella. A confermarlo ieri è stato lo stesso attaccante sardo ai microfoni di Ottochannel. Il tecnico Inzaghi  spera ora che Pattolino possa smaltire del tutto i postumi dello stiramento all’adduttore durante la succesiva sosta in modo da averlo nuovamente a disposizione in occasione della gara casalinga con il Perugia.

Lo stesso discorso vale ovviamente anche per Pasquale Schiattarella che, a sua volta, deve smaltire i postumi  dello stiramento al legamento collaterale mediale occorsogli alla vigilia della gara interna con il Cittadella. Finora, quindi, Inzaghi lo avuto a disposizione solo nella gara d’esordio di Pisa, disputatasi il 23 agosto.

Due tegole di non poco conto, dunque, per il Benevento perchè Sau e Schiattarella sono considerati a ragione due top player per la categoria, al pari degli altri due acquisti estivi Përparim Hetemaj e Oliver Kragl, e la loro assenza si è già avvertita parecchio, soprattutto quella di Sau contro l’Entella.

Ma c’è un ulteriore aspetto che desta molta preoccupazione per il prosièguo del campionato: si tratta di due calciatori non più giovanissimi (Sau compirà 32 anni a novembre, mentre Schiattarella li ha compiuti lo scorso maggio) che, tra l’altro, non hanno nemmeno potuto svolgere l’intera prepazione estiva con il Benevento. Lo stop forzato ha quindi inevitabilmente fatto saltare anche la tabella di marcia preparata dallo staff di Inzaghi per averli al meglio nel momento clou del campionato.

Un problema di non poco conto, soprattutto alla luce di quanto avvenuto lo scorso avvio di campionato con altri due calciatori non più giovanissimi, e cioè Antonio Nocerino e Cristian Maggio. L’ex centrocampista di Milan e Juventus, tartassato da continui problemi fisici, a dicembre gettò la spugna e tornò negli Stati Uniti, mentre l’ex capitano del Napoli  si è trascinato i problemi fisici per l’intera stagione.

Di qui la cautela sui tempi di recupero di Sau e Schiattarella da parte dello staff medico del Benevento che, d’intesa con lo staff tecnico, sta anche monitorando le condizioni fisiche di Përparim Hetemaj, apparso molto affaticato nel finale di partita con l’Entella. Anche in questo caso, infatti, ci si trova al cospetto di un calciatore avanti negli anni (compirà 33 anni a dicembre) da gestire inevitabilmente con cautela in termini di minutaggio per evitare possibili problemi muscolari.

Commenta con Facebook
Condividi:
Informazioni su Billy Nuzzolillo 354 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo su Ottochannel 696 TV.