‘Cattivissimo Cittadella’: la squadra veneta è la più fallosa della Serie B

Foto tratta dalla pagina Facebook del Cittadella

I numeri sono piuttosto eloquenti: il Cittadella, prossimno avversario del Benevento, domina la classifica delle squadre più fallose del campionato di Serie B. “Per 408 volte in 22 partite – ha ricordato il Mattino di Padova nei giorni scorsi – un direttore di gara ha fischiato per interrompere il gioco e punire la formazione granata, per una media di 18,5 volte a giornata. La rivale più vicina in questa graduatoria, il Carpi, ha commesso 32 infrazioni in meno”.

Ma il numero che fa più discutere è un altro, quello relativo ai cartellini gialli. Perché, anche qui, la squadra di Venturato guarda tutti dall’alto, con 65 ammonizioni ricevute, 9 in più rispetto a Palermo e Carpi (secondi a 56), e ben 31 in più della Cremonese, che di cartellini gialli ne ha ricevuto 34 ed è in coda alla classifica.

Il dibattito

E a questo punto – ha sottolineato sempre il Mattino di Padovale linee di pensiero sono due, una dietrologica e una più tecnica: 1) il Citta è tartassato perché, ormai, si è costruito la nomea di squadra fallosa e paga lo scarso peso politico della piazza più piccola della categoria, per cui lo stesso fallo è valutato in modo diverso a seconda di chi lo commette; 2) i cartellini sono la conseguenza dell’aggressività di una squadra che fa del pressing asfissiante una delle sue armi principali“.

La presa di posizione

Dopo la partita con lo Spezia in cui sia il tecnico Roberto Venturato che il direttore generale Stefano Marchetti, parlando in momenti diversi, hanno sottolineato con forza lo stesso concetto: «Bisogna avere un po’ più di rispetto per chi come noi prova a giocare a calcio, non vedo decisioni coerenti con quello che succede in campo».

Una presa di posizione decisa, proprio nella settimana che precede la trasferta di Benevento. Senza dimenticare, poi, che lo stesso tecnico del Cittadella aveva già espresso più o meno lo stesso concetto sia dopo la partita di andata con i giallorossi al Tombolato che al termine della sfida di Tim Cup a Benevento. In ogni caso, resta il dato di fondo: la squadra veneta è molto fallosa. Parafrasando il titolo di un noto film si potrebbe quindi dire: Cattivissimo Cittadella.

Condividi:

Informazioni su Billy Nuzzolillo 303 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi