Tuttosport: il Toro vira su Viviano e abbandona la pista Montipò

Lorenzo Montipò è uscito dai radar del Torino che, comè noto, è alla ricerca di un portiere di scorta e inizialmente aveva pensato proprio al portiere del Benevento e della Nazionale Under 21 come vice Sirigu.

Secondo l’edizione odierna di Tuttosport, infatti, “nel corso della settimana entrante il Toro avrebbe intenzione di reperire il secondo portiere: individuato in Emiliano Viviano. Reduce da un prestito semestrale alla Spal (17 le presenze, 25 i gol subiti con la squadra di Semplici), il numero 1 di Fiesole è di proprietà dello Sporting Lisbona, club con il quale non è mai sceso in campo. La voglia di tornare in Italia, per un giocatore che ai tempi del Bologna aveva pure guadagnato uno spazio in azzurro condito da 6 partite disputate con 3 reti al passivo è tanta. Le verifiche effettuate con l’entourage del calciatore non parlano di una chiusura dell’operazione in tempi brevi, ma confermano l’idea maturata in seno al Toro su Viviano, il quale con lo Sporting ha un contratto in essere con scadenza nel 2020. I granata verserebbero ai lusitani un milione di euro. E un milione netto è pure l’ingaggio del 33enne. Nella Spal il toscano ha dimostrato di essere un portiere ancora affidabile, per quanto sarebbe da valutare il suo livello di attenzione a fronte di un impiego saltuario. In granata, ovviamente, il posto di portiere titolare è occupato da Sirigu, con Viviano che nelle gerarchie di Mazzarri andrebbe a posizionarsi tra l’azzurro e Rosati (vicino all’ingresso in campo giovedì scorso, visto il leggero infortunio poi rientrato occorso al numero 39 del Toro). Tutto questo mentre non va dimenticata la possibilità Paleari, classe ‘92 del Cittadella sempre valutato dai granata“.

Condividi:
Informazioni su Billy Nuzzolillo 341 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo su Ottochannel 696 TV.