La Gazzetta dello Sport incorona il mercato di Empoli e Benevento

I tecnici Alfredo Aglietti, Marco Baroni e Roberto Stellone, interpellati oggi dalla Gazzetta dello Sport, incoronano il mercato del Benevento e dell’Empoli.

Per il tecnico dell’Hellas Verona AgliettiEmpoli e Benevento sono avanti rispetto a tutti: una ha fatto una bella rivoluzione aggiungendo acquisti di prima fascia ed eliminando le scorie della retrocessione, l’altra ha inserito pezzi da 90 in un organico molto importante. Mi piace anche come si muove il Pescara, poi un gradino sotto tengo il Perugia“.

Secondo Baroni, invece, “il Pescara ha fatto molti movimenti, il Benevento aveva già una base forte e la sta rinforzando, l’Empoli ha venduto benissimo e questo la dice tutta sul campionato scorso malgrado la retrocessione. Infine dico il Perugia, che mi piace molto come si sta muovendo“.

Per Stellone, infine, le migliori sul mercato “sono Empoli, Benevento e Frosinone. L’Empoli ha venduto molto bene e adesso sta investendo per fare uno squadrone, il Benevento ha una base forte che si sta rinforzando e il Frosinone ha pure una base forte ed è in attesa di rinforzi adeguati. In più tutte e tre hanno allenatori molto validi che si meritano un successo. Infine dico che non mi dispiace come si muove l’Ascoli“.

Per quanto riguarda, invece, il colpo più importante messo a segno finora in cadetteria i tre tecnici concordano sul nome di Marco Sau. Aglietti e Baroni indicano, inoltre, anche Oliver Kragl.

Condividi:
Informazioni su Billy Nuzzolillo 327 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi