Il Benevento prova a tornare in A: prima sfida contro il Cittadella

Foto di Saverio Minicozzi

A dispetto delle tre vittorie per 1-0 conseguite quest’anno contro il Cittadella (due in campionato e una in Tim Cup), la semifinale d’andata dei play off di Serie B in programma questa sera allo stadio Tombolato si preannuncia tutt’altro che agevole per il Benevento.

La formazione di Roberto Venturato è, infatti, un avversario ostico da affrontare perché fa del pressing asfissiante la sua arma migliore (è la squadra che ha collezionato il maggiore numero di cartellini gialli in campionato) e soprattutto può contare sul momento d’oro di Gabriele Moncini che, arrivato in prestito dalla Spal a gennaio, ha messo a segno ben 14 gol nelle ultime 18 partite.

Il Benevento partirà comunque con il favore del pronostico anche in virtù del terzo posto finale conseguito nella regular season. Basterebbero, infatti, quattro pareggi per approdare in Serie A, ma il tecnico dei giallorossi è stato categorico: “Giocheremo per vincere, senza fare calcoli. Vogliamo dimostrare di essere i migliori”.

Un compito, quello di far gol, che sarà affidato soprattutto a Massimo Coda (autore di ben 21 reti, nonostante i 3 rigori sbagliati) e al nuovo idolo dei tifosi sanniti Samuel Armenteros, che nell’ultima giornata di campionato a Brescia ha messo a segno due splendide reti. Mancherà, invece, l’attaccante spagnolo Raul Asencio che ha nuovamente accusato problemi fisici proprio alla vigilia della partenza per il Veneto.

(tratto dal Corriere del Mezzogiorno)

 

Commenta con Facebook
Condividi:
Informazioni su Billy Nuzzolillo 362 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo su Ottochannel 696 TV.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.