Benevento d’assalto contro il Palermo, il Vigorito l’arma in più della Strega

Foto di Saverio Minicozzi

Operazione sorpasso. Con gli stessi guerrieri di Perugia, il Benevento si fionda all’assalto del Palermo per agganciarlo (e di conseguenza scavalcarlo) in classifica in virtù del vantaggio negli scontri diretti. Quella di stasera (fischio d’inizio alle 21) al «Vigorito», per il significato che ha, potrebbe essere la madre di tutte le partite. Un pareggio o una sconfitta cambierebbero ben poco rispetto a una vittoria che varrebbe doppio e che, nonostante l’agevole successo del Lecce ieri col Carpi, continuerebbe a tener vivo il sogno di acciuffare il secondo posto“.  A scriverlo è oggi Il Mattno nell’articolo di presentazione del match clou di questa sera contro il Palermo.

Il tecnico del Benevento Bucchi ieri è apparso molto fiducioso: “Voglio una squadra feroce, aggressiva. Che sabbia giocare un calcio propositivo e soprattutto attaccare con intelligenza. Bisogna mettere in preventivo qualche rischio e anche qualche errore. Mi piacerebbe che in campo ci fosse un gruppo che sappia combinare la voglia di divertirsi con quella di superare l’avversario“.

Il ballottaggio Maggio-Letizia

L’unico ballottaggio riguarderà la maglia di laterale destro. A contendersela il capitano Christian Maggio e il rientrante Gaetano Letizia, che ha smaltito i postumi dell’infortunio che lo ha tenuto fermo ai box. Cristian Bucchi ieri è stato chiaro: “Letizia ha i 90’ nella gambe, stanno tutti bene. Ci sarà solo l’imbarazzo della scelta“.

Al Vigorito ci sarà la folla delle grandi occasioni: sono, infatti, previsti oltre 11.000 spettatori. La curva Sud ha tappezzato i vari rioni della città con messaggi di incoraggiamento. Il sostegno del pubblico potrebbe rappresentare la classica arma in più e i tifosi giallorossi lo hanno ben compreso. Un pò come  accadde due anni fa nella decisiva sfida con il Frosinone, che poi aprì le porte alla cavalcata verso la Serie A…

 

 

Condividi:
Informazioni su Billy Nuzzolillo 341 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo su Ottochannel 696 TV.

Commenta per primo

Rispondi