Una vittoria per spingere l’Hellas Verona all’inferno

Foto tratta dal profilo Facebook del Benevento Calcio

L’incontro tra Benevento ed Hellas Verona, in programma questa sera alle 21 allo stadio Ciro Vigorito, sarà una sorta di prova d’appello per il tecnico scaligero Fabio Grosso recentemente finito nel mirino dei tifosi al pari del presidente Maurizio Setti. L’ultima vittoria degli scaligeri risale, infatti, al 27 ottobre quando superarono in rimonta per 2-1 il Perugia al Bentegodi. In trasferta l’ultimo colpaccio risale addirittura al lontano 22 settembre (1-2 a Crotone).

L’ultima occasione per Grosso

Risultati che hanno fatto progressivamente scivolare l’Hellas Verona al 9° posto in classifica, fuori dalla zona play off. Per Grosso, che dovrà fare ancora a meno dell’infortunato Colombatti, la sfida del Vigorito rappresenta dunque l’ultima occasione per salvare una stagione che rischia di essere compromessa prima ancora del giro di boa.

L’allenatore del Benevento Cristian Bucchi ne è consapevole. Battere l’Hellas Verona significherebbe spingere verso l’inferno una pericolosa concorrente e soprattutto consolidare la striscia positiva inaugurata con la vittoria sul Perugia. Un’occasione troppo ghiotta per non essere sfruttata.

L’emergenza infortuni

Il Benevento è, però, ancora alle prese con l’emergenza infortuni. Nella gara di Coppa Italia con il Cittadella di martedì scorso il tecnico romano è stato costretto a schierare ben tre prodotti del vivaio (Cuccurullo, Sparandeo e Volpicelli). La formazione dipenderà, quindi, dalle condizioni fisiche dei giocatori (soprattutto Letizia) e dal loro grado di autonomia. L’unica certezza è al momento rappresentata dall’assetto tattico da utilizzare poiché, grazie al passaggio dal 4-3-3 al 3-5-2, il Benevento ha acquistato maggiore solidità difensiva e Coda, grazie alla presenza di un compagno di reparto al suo fianco, è diventato più pericoloso in avanti.

Il pubblico

Otto mesi fa gli scaligeri videro svanire le ultime speranze di salvezza proprio a Benevento, stasera potrebbero ritrovarsi addirittura sull’orlo del baratro in caso di sconfitta. Lo sanno bene anche i tifosi della Strega che stasera avranno un motivo per spingere alla vittoria i propri beniamini.

Condividi:

Informazioni su Billy Nuzzolillo 351 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi