Litigio Schiattarella-Insigne, Vigorito a Tuttosport: “C’è stata un’incomprensione dovuta alle attuali difficoltà ma il caso finisce qui”

Foto tratta dal profilo Facebook del Benevento

“Avrà pensato che quanto successo avrebbe rischiato di darci qualcosa di negativo, quindi è stata data una giornata di riposo“. E’ questo il commento del patron del Benevento, Oreste Vigorito, a Tuttosport, a proposito della decisione di Inzaghi di escludere dalla lista dei convocati  Pasquale Schiattarella e Roberto Insigne dopo il litigio di ieri in allenamento. Provvedimento che, ricordiamolo, fu adottato nelle settime scorse anche nei confronti di Bryan Dabo, reo di un’analoga situazione sempre in allenamento.

Il presidente giallorosso, però, non ne fa un dramma: “Sarà stata la grande voglia di giocare, di uscire da questa situazione. Qualche volta si va oltre quello che dovrebbe essere l’agonismo messo a servizio della squadra e c’è stata questa incomprensione. I ragazzi stanno risentendo di questo campionato così stressante, Schiattarella ha avuto pure il Covid, tutto questo lo avrà stressato e si è avuto questo momento di insofferenza. In ogni caso finisce qui“.

Secondo la ricostruzione effettuata da Gianni De Blasio sul quotidiano sportivo torinese, dopo un’entrata rude di Schiattarella su Insigne nella partitella di rifinitura i due sarebbero venuti alle mani e il centrocampista di Mugnano avrebbe colpito l’attaccante di Frattamaggiore con un ceffone allo zigomo.

Condividi: