Iemmello alla Gazzetta: “A Benevento sono stato frenato da problemi fisici importanti”

Per Pietro Iemmello, attuale capocannoniere della Serie B assieme Michele Marconi del Pisa, l’esperienza vissuta a Benevento resta uno dei tanti rimpianti di una carriera che avrebbe potuto avere ben altra piega. E’ stato lo stesso calciatore attualmente in prestito al Perugia a confessarlo in una intervista pubblicata stamani dalla Gazzetta dello Sport;

So che avrei potuto fare di più, in certi anni mi sono perso da solo: a Benevento si aspettavano molto ma sono stato frenato da problemi fisici importanti, a Sassuolo mi sono svegliato tardi, c’ero poco con la testa, non era facile passare dalla Serie C alla A. Mi è servito come esperienza“.

E a proposito del suo rapporto difficile con i tifosi (fischiato a Benevento per il dito medio durante la gara di Foggia, fischiato
a La Spezia dove ha segnato il gol decisivo, senza dimenticare infine che a Foggia gli hanno addiritttura bruciato l’autovettura) ha raccontato:

A Benevento non c’è mai stato feeling, a La Spezia volevano che restassi ma non avrei avuto spazio, così ho preferito andare in A col Sassuolo A Foggia avevo fatto benissimo con 24 gol in C1, ma quello era un momento particolare. Volevano colpire me e la società. Io ero tra i pochi rimasti in città dopo il derby col Lecce e sapevano dove abitavo. Ero il simbolo, non credo ci fosse niente di personale“.

E, infine, riferendosi a quella volta che fece imbestialire i tifosi del Cosenza esultandogli in faccia dopo un gol, l’attaccante catanzarese ha candidamente ammesso:

E’ vero, a volte me le vado a cercare“.

Commenta con Facebook
Condividi:
Informazioni su Billy Nuzzolillo 356 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo su Ottochannel 696 TV.