Gazzetta: il Benevento pensa a Provedel o Leali in porta

Secondo la Gazzetta dello Sport oggi in edicola, “il Benevento ripensa a un nuovo portiere. Due i nomi sul taccuino: Provedel dell’Empoli e Leali del Perugia“.

Di diverso avviso, invece, il Mattino, secondo il quale la notizia riguardante Provedel dell’Empoli  sarebbe “totalmente infondata. Se dovesse essere, il Benevento valuterà altri profili. Nel frattempo Foggia sta chiudendo l’operazione Mavididi con la Juventus. Il poliedrico attaccante della formazione bianconera Under 23, che può agire da trequartista, da seconda punta e da esterno offensivo, è da tempo nel mirino del club giallorosso. La trattativa con il club bianconero va avanti ad oltranza, si discute sulle modalità di trasferimento dell’ex Arsenal. Il Benevento ha in mano già il sì del giocatore, l’affare verrà formalizzato dopo Ferragosto. Il costo del cartellino dell’inglese dovrebbe aggirarsi intorno al milione di euro, perché la dirigenza sannita è stata chiara: vuole Mavididi a titolo definitivo. La Juve sta provando a spuntare il 50% sulla futura rivendita, sarebbe questo l’ultimo scoglio da superare“.

Una trattativa, quest’ultima, confermata anche da Tuttosport: “Il britannico Stephy Mavididi è seguito dal Benevento, che pensa al 21enne attaccante con l’intenzione di acquistarlo a titolo definitivo, ma la Juventus manterrebbe il 50% sulla futura rivendita“.

Condividi:

Informazioni su Billy Nuzzolillo 303 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.