Corriere dello Sport: “Il Benevento ai piedi di Coda”

Foto tratta dal sito del Benevento Calcio

Il Benevento ai piedi di Coda: è questo il titolo dell’articolo dedicato oggi alla squadra giallorossa dal Corriere dello Sport. “La partita col Cittadella – ha spiegato il centravanti di Cava dei Tirreni al quotidiano sportivo romano – era solo un’amichevole, quelle che contano devono ancora arrivare. Fare gol è comunque sempre una bella sensazione, anche se siamo solo in fase di preparazione“.

Il bomber giallorosso ha dunque voglia di ripetersi, magari di migliorare quel record di gol che ha fissato proprio nella passata stagione. Secondo il Corriere, infatti, il gioco di Inzaghi lo alletta, è fatto per lui: due attaccanti centrali e due esterni d’attacco. La fase offensiva è una sorta di ossessiva occupazione degli spazi, si accerchiano gli avversari, prima o poi si trova la strada per fare gol, ma la squadra deve muoversi con compattezza sia quando attacca che quando difende. E per ora le indicazioni sono più che positive.

L’unico rammarico finora è per l’occasione sprecata proprio contro il Cittadella: “Poteva essere una tripletta, il pallone che mi aveva recapitato Letizia era perfetto. Ma ho finito col colpirla male ed è andata fuori. Peccato. Ma in fondo va bene anche così”.

Commenta con Facebook
Condividi:
Informazioni su Billy Nuzzolillo 356 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo su Ottochannel 696 TV.