A Salerno qualcuno ha assistito ad un altro campionato

La strategia è chiara: far leva sulla rivalità calcistica per conquistare qualche click in più e probabilmente distogliere l’attenzione dei tifosi dalla campagna acquisti operata dai dirigenti della Salernitana, ritenuta dalla maggioranza non all’altezza delle aspettative della vigilia. Ma definire la squadra sannita Beneventus e scrivere che “quest’anno i giallorossi hanno usufruito di un buon numero di rigori a favore, una costante anche nelle stagioni passate e in categorie inferiori” e che “alcune decisioni arbitrali, nell’arco della stagione, spesso sono state indirettamente favorevoli ai ragazzi di Bucchi“, come ha fatto in queste ore il sito Ferraiuolo.it, appare quanto meno ardito e denota comunque una scarsa conoscenza delle vicende calcistiche sannite.

Gli errori arbitrali a danni del Benevento

In realtà, al di là degli espisodi registratisi domenica scorsa contro il Venezia (discutibili ma tutt’altro che scandalosi), la stagione del Benevento è stata invece costellata da numerose decisioni arbitrali sfaveroveli, soprattutto negli scontri diretti per l’alta classifica. Basti pensare, ad esempio, al gol in netto fuorigioco segnato dal Verona al Ciro Vigorito, al rigore ai danni di Improta non concesso contro il Brescia o a quello non concesso nei minuti finali a Lecce per un fallo di mani di un calciatore salentino in piena area di rigore. Episodi, tra l’altro, accettati senza scatenare polemiche dalla dirigenza del Benevento, a differenza di quanto fatto invece domenica scorsa dalla società lagunare. Ma lo stile, parafrasando il coraggio di manzoniana memoria, se una società non ce l’ha, mica può darselo…

Per qualche click in più

In ogni caso è un peccato che a Salerno qualcuno utilizzi questo stratagemma per caricare l’ambiente in vista dell’atteso derby di venerdì sera allo stadio Arechi, soprattutto alla luce dei buoni rapporti e della sana rivalità sportiva esistente tra le due tifoserie. Il calcio ha bisogno di altri atteggiamenti per superare il difficile momento che sta attraversando, piuttosto che di chi getta benzina sul fuoco pur di conquistare qualche click in più.

 

 

 

 

Condividi:

Informazioni su Billy Nuzzolillo 351 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi