Colantuono saluta, Nocerino vola negli States

Dicembre si conferma un mese fatale per gli allenatori della Salernitana. Dopo la terza sconfitta consecutiva in campionato, Stefano Colantuono, che proprio nel mese di dicembre dello scorso anno subentrò a Bollini, ha deciso di rassegnare le dimissioni. Si tratta della decima panchina di Serie B che salta dall’inizio della stagione. La guida della squadra granata è stata momentaneamente affidata a Roberto Beni, il vice di Colantuono, mentre per la successione circolano vari nomi, tra cui quelli di Cosmi, Camplone, Gallo, Calabro, Calori e Pochesci. I tifosi, però, sognano un improbabile ritorno di Delio Rossi che, nel 1997/98, guidò il trionfale ritorno della Salernitana in Serie A. Una decisione definitiva verrà presa comunque oggi nel corso del vertice convocato a Roma da Claudio Lotito. Durante la sua permanenza alla Salernitana il tecnico di Anzio ha guidato la squadra in 41 partite ufficiali con un bilancio di 13 vittorie, 12 pareggi e 16 sconfitte, con 48 gol realizzati, 55 subiti e uno score di 51 punti (1,24 a partita). E’ il nono allenatore della gestione Lotito-Mezzaroma che salta.

L’addio di Nocerino

Clima per niente sereno anche a Benevento dove gli uomini di Cristian Bucchi hanno conquistato appena 6 punti nelle ultime 7 partite. Un ruolino di marcia assolutamente inimmaginabile alla vigilia della stagione per la formazione sannita che, al pari di Verona, Crotone e Palermo, veniva considerata tra le favorite per la promozione diretta in Serie A. Domenica prossima al Vigorito sarà di scena proprio il Crotone, scivolato al quart’ultimo posto in classifica e desideroso di riscattarsi. Per il tecnico dei calabresi Massimo Oddo, ancora a secco di vittorie, la trasferta di Benevento rappresenta una sorta di ultima spiaggia ma a rischiare l’esonero è anche l’allenatore dei sanniti Cristian Bucchi, finito sotto esame al pari dei giocatori e del direttore sportivo Pasquale Foggia dopo la sconfitta interna con il Verona.

Insigne e Antei

Il presidente Oreste Vigorito, in vista dell’imminente apertura del mercato invernale, sta infatti valutando chi sostituire per rilanciare la squadra. Il primo candidato a lasciare il Sannio è il trentatreenne Antonio Nocerino che, nelle scorse ore, ha chiesto la rescissione del contratto per tornare a giocare nella Major League Soccer. L’ex centrocampista della Nazionale, dopo un deludente inizio di stagione, è incappato in un infortunio muscolare e al rientro, nonostante l’assenza di Viola, non è stato più utilizzato dal tecnico romano. La stessa sorte è toccata anche a Roberto Insigne, la cui ultima apparizione risale addirittura allo scorso 18 novembre. Sotto esame, infine, è finito anche il centrale difensivo Luca Antei, reduce da un brutto infortunio al tendine d’Achille e non ancora pienamente recuperato, soprattutto da un punto di vista mentale.

(tratto dall’edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno)

Commenta con Facebook
Condividi:
Informazioni su Billy Nuzzolillo 356 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo su Ottochannel 696 TV.

Commenta per primo

Rispondi