Il patron Vigorito al Mattino: “Pasquale Foggia rimane a Benevento, con Inzaghi parleremo di rinnovo a salvezza acquisita”

Un anno fa, esattamente il 28 febbraio, fu annunciato il rinnovo di Pippo Inzaghi con la promozione in Serie A già in cassaforte. Quest’anno la salvezza è ancora lontana e anche i discorsi relativi al rinnovo del contratto del tecnico piacentino restano in stand by.

A confermarlo nell’intervista rilsaciata oggi a Luigi Trusio sul Mattino è lo stesso presidente del Benevento Oreste Vigorito: “Aspettiamo di vedere cosa succede. Inzaghi e il suo gruppo hanno svolto un ottimo lavoro in questo biennio. Per loro parlano i risultati. Sono consapevole che in un mondo come questo ci sono scie di profumo che conducono lontano. Nella nostra idea di calcio, le persone devono stare insieme in maniera convinta. E’ normale che con l’allenatore prima o poi si parlerà di progetti futuri. Se questi coincideranno, non ci saranno ostacoli a prolungare l’intesa tra due persone che si stimano e, lasciatemelo dire, si sono anche abituate a convivere. Se dovessimo avere divergenze sull’impostazione, allora è evidente che non ci sarà alcun rinnovo. Il confronto, però, avverrà quando avremo più certezze sulle propsettive di sviluppo del progetto Benevento Calcio“.

Dimetralmente opposta, invece, la situazione del direttore sportivo Pasquale Foggia, anche lui in scadenza il prossimo 30 giugno: “Foggia di fatto è stato già rinnovato. Il suo rapporto con il Benevento Calcio non passa necessariamente attraverso lo formalizzazione di un contratto. Non ho necessità di mettermi d’accordo con lui sul progetto, perchè è lui l’autore del progetto, l’incaricato del suo sviluppo a precsindere dalla categoria“. Insomma, il matrimonio tra l’ex calciatore di Lazio e Cagliari e il patron giallorosso appare solidissimo ed è destinato a durare ancora a lungo nel tempo.

 

Condividi:

Segui la pagina Facebook cliccando sul tasto "mi piace"