Laboratorio Sanniopress

Condividi

Come gli abituali visitatori di Sanniopress avranno sicuramente letto nei giorni scorsi, Giancristiano Desiderio ha lasciato la guida del blog, dopo averlo diretto per circa un decennio.

Con il suo addio termina un percorso iniziato nel lontano 1999, quando Internet era ancora agli albori. Pioniere tra i pionieri, decisi di sperimentare una nuova forma di giornalismo fondando il primo sito d’informazione della provincia di Benevento.

All’inizio era solo un semplice contenitore di comunicati stampa. Poi, grazie anche al decisivo apporto di Marzio Di Mezza e al supporto tecnico della web agency Neikos, Sanniopress iniziò a produrre un vero e proprio notiziario che, ben presto, acquistò autorevolezza e divenne fonte di notizie anche per la stampa tradizionale dell’epoca, non solo locale.

I sondaggi online di Sanniopress furono ripresi anche dal settimanale Sette del Corriere della Sera e il mensile Prima Comunicazione, bibbia del giornalismo italiano, dedicò un ampio spazio all’iniziativa evidenziando i quattordicimila visitatori unici mensili. Una cifra stratosferica per l’epoca (2002).

Poi, ci fu la trasformazione in quotidiano degli enti pubblici, la prima esperienza di questo genere nell’Italia meridionale. Un modello che suscitò particolare attenzione negli amministratori dell’epoca e che, tra l’altro, nello stesso periodo fu sperimentato su scala nazionale anche dall’AdnKronos.

L’arrivo di Giancristiano Desiderio

Al termine del primo decennio di vita ci fu poi il ritorno all’antica, grazie all’arrivo di Giancristiano Desiderio, che ne assunse il timone giornalistico. Sanniopress, cogliendo repentinamente le trasformazioni in atto nel mondo del giornalismo, imboccò la strada del blog a più voci (con l’ingresso anche del giovane Simone Aversano).

Fu l’inizio di un decennio fecondo, soprattutto per l’autorevolezza degli interventi di Giancristiano, la sua capacità di produrre dibattiti. Un vero e proprio laboratorio di idee e iniziative, una palestra di giornalismo.

Sanniopress nel secondo decennio di vita è anche uscito dall’angusto reticolo della Rete per proiettarsi nella vita reale, producendo una collana di libri e la free press La Voce di Sanniopress (con il decisivo supporto degli imprenditori Peppe Cavuoto e Pietro Di Lorenzo) e promuovendo numerosi appuntamenti culturali (Nonsololibri, La Settimana della legalità, Cantieri di legalità).

Negli ultimi anni ha, inoltre, esteso i sui orizzonti anche al mondo del gusto, e del piacere più in generale, grazie all’importante apporto del vulcanico Antonio Medici.

Come tutte le esperienze umane e professionali c’è, però, sempre un finale e l’ultimo articolo di Giancristiano, che ringrazio per il decisivo contributo dato alla crescita di Sanniopress, rappresenta l’atto finale di una indimenticabile e straordinaria esperienza durata vent’anni. Grazie a tutti per averci seguito, spronato a dare il meglio e soprattutto per averci sostenuto nei momenti di difficoltà.

Condividi

Informazioni su Billy Nuzzolillo 330 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi