No Image

Asse Nord-Sud per il torrone doc

9 gennaio 2004 Billy Nuzzolillo 0

Benevento – Creare un’associazione a livello nazionale per tutelare e valorizzare le origini storiche del torrone e le specificità e diversità del prodotto nelle varie aree di produzione: è questo l’obiettivo dell’iniziativa promossa nei giorni scorsi dalla Camera di Commercio di Benevento ed accolta con grande entusiasmo dal presidente dell’ente camerale di Cremona, Giandomenico Auricchio. “Oltre alle due principali aree del torrone, e cioè Cremona e Benevento – spiega il presidente dell’ente camerale sannita, Roberto Costanzo – altre città e territori conservano testimonianze di una tradizione legata alla produzione e all’arte del torrone: basti pensare al torrone di Asti, a quello di Alba e delle Langhe. In Sardegna è celebre quello di Tonara, dalla provincia di Avellino proviene il torrone di Ospedaletto d’Alpinolo e Dentecane. […]

No Picture

Dop in vista per gli oli sanniti

3 dicembre 2003 Billy Nuzzolillo 0

Benevento – Con oltre 80.000 quintali di olio all’anno per un valore complessivo di circa 30 milioni di euro, il Sannio occupa il secondo posto, dopo la provincia di Salerno, nella produzione regionale campana. “I dati riferiti alla campagna oleicola 2000-2001 riferiscono di una superficie olivetata pari a 13.124 ettari, mentre il numero delle piante rilevate è di 2.693.185 – spiega Roberto Costanzo, presidente della Camera di Commercio di Benevento –. Si stima, inoltre, che negli ultimi cinque anni, anche per effetto degli interventi a sostegno del comparto, siano stati impiantati circa 200 ettari di oliveti, molti dei quali rispondono ai requisiti per l’iscrizione all’albo degli oliveti a denominazione di origine protetta”. Una produzione destinata, quindi, ad aumentare sensibilmente nei prossimi anni, come conferma il […]

No Picture

A. Grasso (Cia): “Il comparto olivicolo è debole”

3 dicembre 2003 Billy Nuzzolillo 0

Benevento – “Il comparto olivicolo è oggi strutturalmente debole per la tipologia delle aziende, per la non forte presenza di filiere, sia corte che lunghe, per la forte frammentazione fondiaria e per una vecchia tipologia di impianto degli uliveti. Tipologia che, se da un lato consente di conservare un paesaggio agrario bellissimo, dall’altro comporta costi di produzione molto elevati, in particolar modo per la raccolta, che di fatto è totalmente manuale”.  L’analisi è del presidente provinciale della Confederazione italiana agricoltori, Aurelio Grasso, che aggiunge: “L’olivicoltura sannita può avere un futuro solo se sarà in grado di trasformare i suoi attuali punti di debolezza in punti di forza. La tipologia di impianto, con forte presenza di varietà pregiata, è un punto di debolezza per i suoi […]

No Picture

Pietrelcina, il miracolo è rimandato

28 novembre 2003 Billy Nuzzolillo 0

Benevento – A Pietrelcina, paese natale di Padre Pio, erano in molti a sperare che con la santificazione del frate con le stimmate, avvenuta il 16 giugno dello scorso anno, potesse aumentare il flusso di turisti.  L’auspicato boom, però, non c’è stato e quest’anno il numero dei visitatori probabilmente si attesterà, ancora una volta, intorno al milione e mezzo. Eppure su Pietrelcina negli ultimi anni sono affluiti ingenti somme di denaro. Recentemente si è registrato anche un attentato ad un’azienda impegnata nella costruzione di un asse viario nella zona Pip. Un segnale evidente, quindi, che anche il racket delle estorsioni ha concentrato la sua attenzione sul piccolo centro alle porte di Benevento. “Si tratta, senza dubbio, di un episodio inquietante – spiega il sindaco Domenico […]