Per l’orientamento il Sannio vara il Siog

Condividi

Nasce dalla collaborazione tra il ministero del Welafre, Italia Lavoro ed il Comune di Benevento il Siog, Sistema informativo orientativo giovanile, che punta ad orientare i giovani nell’analisi delle proprie competenze e nell’individuazione di prospettive di inserimento lavorativo ed a garantire la fluidità del passaggio delle informazioni dal mondo della produttività al giovane in cerca di occupazione. Un progetto che nasce dall’esigenza di individuare e diffondere le informazioni sulle opportunità di lavoro presenti sul territorio, in modo da facilitare l’incontro tra domanda ed offerta.

Il Siog, che ha già attivato sette Centri di orientamento locale (Col) a Benevento, Castelpoto, Montesarchio, Morcone, Paduli, Pietrelcina e San Lorenzo Maggiore, consente di facilitare l’accesso al mondo del lavoro ai giovani compresi tra i 18 ed i 32 anni mediante la fornitura di servizi di consulenza per l’autpo-impresa e per il matching informatico tra domanda ed offerta, nonchè di sviluppare azioni specifiche per motivare gli attori della domanda attraverso protocolli d’intesa con enti locali, mondo accademico ed enti di ricerca.

“In questo senso – spiega l’assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Benevento, Nazzareno Orlando – abbiamo già avviato dei contatti con l’Isfol, l’Istituto per lo sviluppo della formazione dei lavoratori, che ha una sede operativa nella nostra città”. L’obiettivo è quello di creare una grande banca dati che permetta, ad esempio, di poter avere notizie in tempo reale su stage e workshop che si tengono anche a livello europeo, oltre che nazionale. Senza dimenticare che stiamo predisponendo anche una pagina web sul portale di Italia Lavoro attraverso cui sarà possibile accedere online a questi dati, oltre che attraverso i Col”.

Il capoluogo sannita, del resto, non è nuovo ad esperienze innovative in materia di politiche occupazionali: basti pensare a Technè, la scuola di formazione e avviamento ai mestieri dello spettacolo, finanziata dal ministero del Welfare e realizzata da Italia Lavoro, in collaborazione con il Comune di Benevento, che ha recentemente formato nuove professionalità nei settori del teatro, del cinema e dell’arte. “Techné ha già dato i suoi primi risultati: un gruppo di ragazzi è stato scelto per allestire la scenografia dello spettacolo “Madame Butterfly” che si sta realizzando per il teatro Bolshoi di Mosca. Si tratta indubbiamente di un esperimento riuscito, che speriamo di ripetere il prossimo anno e di integrarlo con Siog”.

I sette Col presenti sul territorio offrono informazioni sul mondo del lavoro (normative, contratti, agevolazioni, etc.), acquisiscono i curriculum dei giovani e le schede anagrafiche delle aziende, oltre che i profili professionali dei giovani e quelli ricercati dalle aziende.

“Il progetto Siog – conclude Michele Raccuglia, responsabile di Italia Lavoro per la Campania – rappresenta il vero sviluppo locale che vogliamo su un territorio che cresce e che ha grandi potenzialità. Grazie alla sinergia tra enti, puntiamo soprattutto ad una inversione di tendenza in modo da dare ai giovani l’opportunità di lavorare a casa propria”.

BILLY NUZZOLILLO (dal Sole 24 Ore – Sud del 15 aprile 2005)

Condividi

Informazioni su Billy Nuzzolillo 281 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi