Posti prenotati. La poltrona vuota della Iervolino fa arrabbiare Lady Mastella

Condividi

Sandra Lonardo quelle tre sedie vuote nel salone dei Busti di Castelcapuano, in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario a Napoli, le ha interpretate come un gravissimo affronto al marito, il Guardasigilli Clemente Mastella.

Tre sedie che il cerimoniale aveva assegnato al governatore della Regione Campania, Antonio Bassolino, al presidente della Provincia, Dino Di Palma, e al sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino. Non era mai accaduto, neanche quando era ministro della Giustizia il leghista Roberto Castelli, che fossero contemporaneamente assenti le massime cariche istituzionali cittadine.

Ad indispettire il presidente del Consiglio regionale della Campania Sandra Lonardo è stata, però, soprattutto l’assenza della Iervolino (febbricitante, secondo la versione ufficiale), che nei mesi scorsi aveva già duramente attaccato il marito per la legge sull’indulto.“Credo che sia un atto dovuto da parte delle istituzioni essere presenti in queste occasioni” è sbottata Lady Mastella.La replica della Iervolino: “Sono una persona educata e ho avvisato il ministro e la moglie. Loro sapevano, dunque, le accuse sono gratuite”. 

(tratto dal Corriere della Sera Magazine – 8 febbraio 2007 – pag. 20)

 

Condividi

Informazioni su Billy Nuzzolillo 281 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi