Cucina anticrimine: la ricetta per combattere la camorra

La lotta alla camorra passa anche attraverso un acronimo, NCO, che dagli anni ’70 era indissolubilmente legato alla Nuova camorra organizzata di Raffaele Cutolo 

A  San Cipriano d’Aversa, patria del boss dei “casalesi” Francesco Schiavone ,  l’acronimo è stato orautilizzato da un gruppo di giovani imprenditori per denominare un ristorante e significa: Nuova cucina organizzata. Il locale è stato simbolicamente inaugurato dal presidente della commissione antimafia,
Francesco Forgione, intervenuto nella vicina Casal di Principe ad una manifestazione anticamorra assieme al presidente della Camera, Fausto Bertinotti, e all’autore di “Gomorra”, Roberto Saviano.
 

“Trasformare in positivo un simbolo negativo significa praticare l’antimafia sociale – ha spiegato Forgione -. E’ una lezione per quanti si limitano a fare sterili proclami piuttosto che ad agire concretamente”. 

(tratto dal Magazine del Corriere della Sera del 26 ottobre 2007)

Condividi

Informazioni su Billy Nuzzolillo 215 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma , Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Ha, inoltre,  ideato e organizzato numerosi eventi, tra cui  la rassegna Nonsololibri e la Settimana della legalità. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi