Canti e balli per riempire la pancia

Canzoni che parlano di cibo per aiutare a superare la fame e la condizione di povertà in modo scanzonato. E’ questo il principale filo conduttore dell’ultimo CD realizzato dai Musicalia, gruppo sannita di musica popolare fondato alla fine degli anni settanta dai fratelli Amerigo e Marcello Ciervo.

Prodotto dall’etichetta discografica indipendente friulana Folkest Dischi, “inCantamenti” è un viaggio attraverso i sapori delle aree interne della Campania, alla ricerca del senso della perdita e della nostalgia del villaggio, delle ricche povertà dei sapori gustati nell’attimo del tempo ciclico.

Undici i brani: dai canti di lavoro alle tammorriate, alle filastrocche, al divertente “Testamento”, che gioca con la morte nel tentativo di esorcizzarla. In questo caso attraverso il cibo. La ricca citazione di cibi (ricotta, uova fritte, prosciutto, provolone, salsiccia, vino, pecora soffritto) testimonia il desiderio dell’abbuffata, tipico delle antiche società povere.

Il lavoro è ricco di contaminazioni che proiettano il canto tradizionale in una dimensione contemporanea: basti pensare, ad esempio, ai brani “La monaca quanno abballa”, “Il giovane innocente” e “Filastrocca dei contranomi” in cui il coro delle sorelle bulgare Bisserov (Mitra, Neda, Roitsa e Vera) richiama alla mente i film di Emir Kusturica e le sonorità di Goran Bregovic, proiettando le tradizioni appenniniche nella surreale atmosfera balcanica.

BILLY NUZZOLILLO (dall‘Indipendente del 9/6/04)

Condividi

Informazioni su Billy Nuzzolillo 215 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma , Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Ha, inoltre,  ideato e organizzato numerosi eventi, tra cui  la rassegna Nonsololibri e la Settimana della legalità. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi