Mentre il Molise punta sul Parco Nazionale del Matese, il Sannio preferisce installare nuovi pali eolici e autovelox

Condividi

L’altra notte la Commissione Bilancio del Senato ha approvato un emendamento alla legge di bilancio che istituisce il Parco Nazionale di Portofino e il Parco Nazionale del Matese. Quest’ultimo comprenderà territori delle province di Benevento, Caserta, Campobasso e Isernia. Per la fase di avvio del nuovo Parco Nazionale di Portofino è stata prevista una dotazione di 1 milione di euro mentre per il nuovo Parco Nazionale del Matese sono stati previsti2 milioni di euro. Ora toccherà alle regioni Molise e Campania stabilire nel più breve tempo possibile il perimetro del Parco.

Una scelta importantissima tant’è vero che il senatore molisano Roberto Ruta ha prontamente dichiarato che “la perimetrazione e le regole per il funzionamento del Parco saranno definiti d’intesa con gli enti locali territoriali e il Centro Nazionale di ricerca sugli Appennini e sulle aree interne, voluto dall’Università degli Studi del Molise, che potrà svolgere il ruolo di volano e supporto scientifico, unitamente alla facoltà di agraria ed al corso di enogastronomia e turismo di recente istituzione a Termoli”.

Sul fronte campano, invece, silenzio assoluto, anche perchè molti politici e amministratori sanniti sono troppo impegnati a garantire la sicurezza degli automobilisti mediante l’installazione di nuovi autovelox o a favorire la costruzione di nuovi parchi eolici prima che non sia più possibile.

C’è da meravigliarsi, dunque, se la provincia di Benevento (e non il solo capoluogo, come molti hanno erroneamente scritto in queste ore) rimane relegata nei bassifondi delle classifiche nazionali sulla qualità della vita, e non solo?

Condividi

Informazioni su Billy Nuzzolillo 151 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma , Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Ha, inoltre,  ideato e organizzato numerosi eventi, tra cui  la rassegna Nonsololibri e la Settimana della legalità. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi