La trasferta di Lecce è uno snodo importante nella stagione del Benevento

Foto tratta dal profilo Facebook dell'U.S. Lecce

Condividi

Accantonate momentaneamente le voci di mercato, si torna a pensare esclusivamente al campionato. Domani alle ore 15 il Benevento sarà, infatti, impegnato nella difficile trasferta di Lecce.

Un impegno tutt’altro che facile. I salentini, com’è noto, sono la vera sorpresa del girone d’andata: attualmente occupano la quinta posizione in classifica e precedono i sanniti di un punto.

L’incontro di via del Mare rappresenta uno snodo importante per la stagione della Strega, soprattutto dal punto di vista psicologico. Dopo la trasferta di Lecce, infatti, il Benevento osserverà un turno di riposo e un’eventuale sconfitta, unita al turno di riposo, potrebbe allontanare ancor di più i sanniti dalla vetta della classifica, incidendo negativamente sia sull’ambiente che sugli stessi giocatori.

Si tratta di una delle tante anomalie e difficoltà in più derivanti da un campionato a 19 squadre, assolutamente diverso dalle precedenti annate della Serie B.

Il Benevento non hai mai vinto a Lecce

Di qui l’estrema importanza di uscire indenni dalla trasferta di via del Mare che, tra l’altro, rappresenta anche un vero e proprio tabù  per la squadra sannita che, è bene ricordarlo, non ha mai vinto in casa del Lecce. Nei precedenti 12 match disputati in Puglia lo score è, infatti, di 9 vittorie per i salentini, 3 pareggi e nessuna vitoria per il Benevento.

Una tradizione tutt’altra che favorevole, quindi, che rappresenta un’ulteriore difficoltà che si aggiunge al già notevole valore tecnico dei pugliesi. Insomma, come detto in precedenza, la partita di domani rappresenta uno snodo cruciale per la stagione della Strega.

Condividi

Informazioni su Billy Nuzzolillo 281 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma, Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi