Il Benevento ospita l’Ascoli nello stadio costruito da Rozzi

Condividi

Sarà un Benevento alla ricerca della terza vittoria consecutiva quello che scenderà in campo questo pomeriggio alle ore 18 contro l’Ascoli. I sanniti, che il prossimo turno dovranno recarsi a Carpi (attualmente ultimo in classifica), hanno assoluta necessità di vincere per continuare la rincorsa al primo posto e mettersi definitivamente alle spalle la minicrisi seguita alla doppia sconfitta consecutiva con Foggia e Pescara.

La formazione

Il tecnico Cristian Bucchi avrà a disposizione anche il capitano Christian Maggio e il laterale Gaetano Letizia che hanno smaltito i postumi degli infortuni patiti ma la sensazione è che entrambi siano inizialmente destinati alla panchina. A loro posto dovrebbero scendere in campo il giovane Bright Gyamfi, che si è ben disimpegnato contro la Cremonese, e l’ex Perugia Gianluca Di Chiara. A completare il pacchetto difensivo ci saranno infine Massimo Volta e il sempre più convincente Jean-Claude Billong, oltre a Christian Puggioni in porta. A centrocampo, accanto a Nicolas Viola e Andres Tello, dovrebbe scendere in campo l’ex Sassuolo Filippo Bandinelli, leggermente in vantaggio sul più esperto Antonio Nocerino, ancora non al top della forma. In attacco, infine, sicuramente ci saranno Massimo Coda, autore di due reti contro Livorno e Cremonese, e il sempre più determinante Roberto Insigne mentre per l’ultimo posto a disposizione ci sarà fino all’ultimo il ballottaggio tra Cristian Buonaiuto e Riccardo Improta.

Il tecnico dell’Ascoli Vincenzo Vivarini non potrà contare nemmeno sul difensore Baldini ma in compenso punterà ancora sull’eccellente stato di forma dell’ex Cremonese Michele Cavion, autore della rete della vittoria contro il Verona. I marchigiani puntano a conquistare i tre punti in palio per guarire definitivamente dal mal di trasferta che ha caratterizzato questa fase iniziale della stagione.

Lo storico precedente

La partita in programma questo pomeriggio riveste un sapore particolare per i tifosi sanniti perché fu proprio un’amichevole tra Benevento ed Ascoli, disputatosi il 9 settembre 1979, ad inaugurare il nuovo stadio di contrada Santa Colomba. Una partita voluta dall’indimenticato presidente dell’Ascoli, Costantino Rozzi, che aveva costruito il nuovo impianto e aveva voluto che a inaugurarlo fosse proprio la sua squadra che, quell’anno, si sarebbe addirittura classificata quarta nel campionato di Serie A, alle spalle di Inter, Juventus e Torino.

(tratto dall’edizione cartacea del Corriere del Mezzogiorno)

Condividi

Informazioni su Billy Nuzzolillo 134 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma , Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Ha, inoltre,  ideato e organizzato numerosi eventi, tra cui  la rassegna Nonsololibri e la Settimana della legalità. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi