Cucina anticrimine: la ricetta per combattere la camorra

26 ottobre 2007 admin 0

La lotta alla camorra passa anche attraverso un acronimo, NCO, che dagli anni ’70 era indissolubilmente legato alla Nuova camorra organizzata di Raffaele Cutolo.    A  San Cipriano d’Aversa, patria del boss dei “casalesi” Francesco Schiavone ,  l’acronimo è stato orautilizzato da un gruppo di giovani imprenditori per denominare un ristorante e significa: Nuova cucina organizzata. Il locale è stato simbolicamente inaugurato dal presidente della commissione antimafia, Francesco Forgione, intervenuto nella vicina Casal di Principe ad una manifestazione anticamorra assieme al presidente della Camera, Fausto Bertinotti, e all’autore di “Gomorra”, Roberto Saviano.  “Trasformare in positivo un simbolo negativo significa praticare l’antimafia sociale – ha spiegato Forgione -. E’ una lezione per quanti si limitano a fare sterili proclami piuttosto che ad agire concretamente”.    Billy Nuzzolillo (dal […]

No Picture

Effetto Vallettopoli – Potenza si risveglia e scopre il “turismo giudiziario”

5 aprile 2007 admin 2

La potenza dei riflettori ha risvegliato Potenza. La sfilata di celebrities convocate dai giudici di Vallettopoli ha cambiato i sonnacchiosi ritmi della città, inaugurando l’aureo filone del «turismo giudiziario». Il cambiamento più sensibile l’ha registrato Franco Boghicchio (nel tondo in alto), della tabaccheria-edicola di via Marconi, alle spalle del tribunale. «Nelle ultime settimane abbiamo avuto un’impennata nella vendita dei giornali, soprattutto dei quotidiani locali. Abbiamo dovuto chiedere un aumento delle forniture perché alle 10 del mattino già si registrava il tutto esaurito. Lo stesso vale per i bar, i ristoranti e gli alberghi, che non hanno più camere disponibili». Paradossalmente, però, di vip, se ne sono visti pochi in giro. «A prendere i giornali di solito vengono gli autisti. I personaggi famosi restano a bordo. […]

No Picture

Da Baglioni una poesia per Clemente

15 febbraio 2007 admin 0

Festeggiamenti in tono minore per i 60 anni delministro della Giustizia Clemente Mastella. Costretto a letto da una fastidiosa influenza, il Guardasigilli ha ricevuto numerose telefonate d’auguri e tantissimi sms, il più gradito dei quali, come ha rivelato il Corriere del Mezzogiorno, da parte di Claudio Baglioni, che lo scorso luglio si era esibito nella villa di Ceppaloni in occasione del memorabile matrimonio del figlio del leader dell’Udeur Pellegrino. Un’amicizia rinsaldata lo scorso Natale con una visita a Ceppaloni del cantautore romano. Mastella, visibilmente soddisfatto,ha mostrato il testo del messaggio agli amici: “Ogni giorno ha i suoi percorsi/è una ricerca continua di sensi e significati/nella volta azzurra ricurva e nelle vie stellate del cielo/La vita porta a navigare sul grande lago del tempo che va/ […]

No Picture

Posti prenotati. La poltrona vuota della Iervolino fa arrabbiare Lady Mastella

8 febbraio 2007 admin 0

Sandra Lonardo quelle tre sedie vuote nel salone dei Busti di Castelcapuano, in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario a Napoli, le ha interpretate come un gravissimo affronto al marito, il Guardasigilli Clemente Mastella. Tre sedie che il cerimoniale aveva assegnato al governatore della Regione Campania, Antonio Bassolino, al presidente della Provincia, Dino Di Palma, e al sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino. Non era mai accaduto, neanche quando era ministro della Giustizia il leghista Roberto Castelli, che fossero contemporaneamente assenti le massime cariche istituzionali cittadine. Ad indispettire il presidente del Consiglio regionale della Campania Sandra Lonardo è stata, però, soprattutto l’assenza della Iervolino (febbricitante, secondo la versione ufficiale), che nei mesi scorsi aveva già duramente attaccato il marito per la legge sull’indulto.“Credo che sia un atto […]

No Picture

Bobo Maroni l’ha dimostrato: ha la tammurriata nel sangue

1 febbraio 2007 admin 0

Che l’ex ministro leghista, Roberto Maroni, avesse la passione per la musica era noto a tutti. Meno conosciuto è il suo trasporto per le melodie napoletane. Invitato alla festa del cinquantaduesimo compleanno di Pasquale Viespoli (senatore di An e sottosegretario dell’esponente della Lega nel governo Berlusconi), svoltasi in un ristorante alla periferia di Benevento, Maroni ha imbracciato una chitarra ed ha iniziato a cantare appassionatamente. L’ex ministro del Welfare non ha però interpretato brani di Bruce Springsteen (di cui è un fan sfegatato), ma a sorpresa ha interpretato canzoni memorabili del repertorio classico partenopeo, come “O surdato nnammurato”, “Reginella” e “Tammurriata nera”. I circa quaranta commensali, al taglio della torta, hanno ricambiato la generosità dell’esponente leghista intonando un significativo “Va’ pensiero” e Maroni ne ha […]