Benevento vigile sul mercato, si monitora anche Camillo Ciano

Foto: Frosinone Calcio

Saremo vigili fino all’ultimo momento su tutti i calciatori che potrebbero fare al caso nostro. Da qui alla fine può uscire ciò che oggi è impensabile, quindi è giusto, considerata anche l’importanza della società, valutare ogni possibile occasione“. Il direttore sportivo Pasquale Foggia è stato molto chiaro nel suo intervento a Ottochannel: puntellati tutti i reparti con il ritorno di Samuel Armenteros e gli acquisti di Lorenzo Crisetig e Luca Caldirola (manca poco alla firma), il Benevento resta alla finestra nella speranza di poter eventualmente piazzare il colpo finale.

Un concetto ribadito poco dopo, sempre a Ottochannel. dallo stesso presidente Oreste Vigorito: “E’ ovvio che se nell’ultimo giorno di mercato dovesse profilarsi un calciatore più forte con un costo contenuto possiamo anche pensare di prenderlo, ma sarà comunque difficile trovarne“. Il vero sogno del patron giallorosso, purtroppo, non ha un costo contenuto e, al momento, non è nemmeno sul mercato.

Il sogno di Oreste Vigorito

Come ricorda Luigi Trusio stamani su Il Mattino, Vigorito è un grande estimatore di Camillo Cianosin dai tempi del Crotone prima e del Cesena poi. Anzi, a dirla tutta, il massimo dirigente lo aveva quasi preso qualche anno fa, facendo traballare il Cesena con un’offerta importante. Si tratta di un’operazione molto complessa anche per l’agguerrita concorrenza di squadre di A: l’attaccante di Marcianise, che ha contratto con il Frosinone fino al 2021, è corteggiato da Bologna ed Empoli ma soprattutto dalla Spal, che nelle ultime ore si è fatta avanti prepotentemente. Con l’arrivo di Trotta e di un’altra punta dal mercato estero, Ciano – ricorda sempre Trusio – potrebbe non trovare più molto spazio nell’undici di Baroni e quindi non è escluso una suo addio anticipato. Il Benevento è alla finestra: Ciano è l’unico calciatore per cui il club giallorosso sarebbe disposto a fare un sacrificio, sotto
forma di investimento rilevante“.

L’asse Benevento-Frosinone

Sicuramente la possibilità di acquistare Ciano al momento appare tutt’altro che facile, ma il calciomercato ha abituato a improssivi colpi di scena e va ricordato anche che, dopo l’acquisto di Crisetig, il Benevento ha stabilito un asse con il Frosinone trattando anche l’acqusito di Luka Krajnc.

Gli affari tra Stirpe e Vigorito, del resto, non sono mai mancati: a parte Chibsah che ha fatto il percorso inverso a gennaio dello scorso anno, il Benevento nell’estate 2017 aveva praticamente acquistato anche Dionisi, salvo – ricorda ancora Trusiopoi fare retromarcia di fronte alla spropositata richiesta del
calciatore di un quadriennale a cifre folli (700mila euro)“.

Sempre nell’intervista a Ottochannel, il patron giallorosso ha però gettato acqua sul fuoco sulle voci del possibile arrivo di un altro attaccante. Ha, infatti, ribadito che Armenterosviene considerato da tutti un ottimo calciatore di livello internazionale, tanto è vero che me lo chiedono da più parti. Vorrei sottolineare il fatto che il Benevento ha tre punte molto importanti. Armenteros non deve convincerci delle sue qualità, ma deve solo recuperare la condizione atletica. Prossimamente sarà completamente disponibile e giocherà da prima o seconda punta“. Staremo a vedere.

Condividi

Informazioni su Billy Nuzzolillo 215 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma , Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Ha, inoltre,  ideato e organizzato numerosi eventi, tra cui  la rassegna Nonsololibri e la Settimana della legalità. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi