Benevento, è giunto il momento di tirare fuori la ‘cazzimma’

Foto Pixabay

Condividi

Il colpaccio del Palermo in casa del Lecce nel posticipo serale e il pareggio pomeridiano dell’Hellas Verona a Venezia hanno delineato il nuovo volto alla classifica della Serie B, che è sempre guidata saldamente dal Pescara (18 punti in 8 gare). Il Palermo, unica squadra di vertice assieme a Benevento, Cittadella e Cremonese ad aver già riposato, è ora al secondo in classifica unitamente all’Hellas Verona, a quattro punti di distanza dalla squadra di Pillon.

La classifica

Il Benevento, in attesa della partita in programma questa sera al Ciro Vigorito contro il Livorno, è momentaneamente collocato al 10° posto, staccato di 8 punti dal vertice (la Strega è preceduta da Salernitana, Lecce, Spezia, Cittadella, Brescia e Cremonese). Una situazione che impone, dunque, la necessità di vincere contro i labronici e di mettere alle spalle il doppio falso contro Foggia e Pescara.

Le parole di Bucchi

Gli uomini di Bucchi ne sono ben consapevoli e soprattutto sanno, come ha ribadito ieri lo stesso tecnico in conferenza stampa, che è giunto il momento di tirare fuori gli artigli: “La sosta ci è servita per capire cosa dobbiamo fare. Finora abbiamo alternato momenti in cui ci siamo sentiti fortissimi ad altri in cui siamo parsi una squadra mediocre. E’ proprio su quest’aspetto che dobbiamo migliorare perché ci manca quella che, da queste parti, chiamate ‘cazzimma’. Ci dobbiamo adattare alla Serie B e comprendere che è un mondo diverso. Un campionato che richiede quella scaltrezza tipica di chi in campo va a fare la guerra, sempre e comunque”.

Insomma, per la Strega è giunto il momento di tirare fuori la ‘cazzimma’ e di dimostrare concretamente di essere una delle squadre più accreditate per la vittoria finale. Occorre vincere e soprattutto convincere per dimenticare definitivamente il momentaneo black out di risultati.

Condividi

Informazioni su Billy Nuzzolillo 134 Articoli
Ha collaborato con il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la Voce di Indro Montanelli, il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, il Roma , Campania Sport e il Napolista e ha scritto i libri Cerreto Sannita: un modello di ricostruzione post-sismica (Edizioni Sanniopress – 2002) e Il sindaco dei miracoli (Aesse Edizioni – 2014). Nel 1999 ha fondato Sanniopress, il primo sito d’informazione della provincia di Benevento, ed è stato assunto come addetto stampa al Comune di Benevento, dove tuttora lavora. Ha, inoltre,  ideato e organizzato numerosi eventi, tra cui  la rassegna Nonsololibri e la Settimana della legalità. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Marzani per il giornalismo ed è stato insignito con una targa nell’ambito della Giornata Antiracketper aver dato voce alla legalità e portato alla luce le pratiche sommerse del malaffare”. Negli ultimi anni è tornato ad occuparsi stabilmente di calcio, anche in veste di commentatore televisivo.

Commenta per primo

Rispondi